Il 16 novembre la classe di terza media si recherà a Bordano (UD) per partecipare ad un’attività di orienteering naturalistico, organizzata in collaborazione con la Casa delle Farfalle.

L’orienteering è una pratica ludico-sportiva di carattere interdisciplinare (scienze motorie, scienze naturali, geografia, matematica) che incentiva il rapporto uomo-natura-territorio. Crea l’opportunità per conoscere e vivere la natura in modo diverso e originale. Orientarsi significa letteralmente “trovare l’oriente” e, in senso più ampio, sapere in quale direzione muoversi. La lettura di una mappa richiede l’abilità di tradurre oggetti e luoghi visti dall’alto, collocandoli correttamente nello spazio. È una competizione che ha ben poco della rivalità tipica di molti sport, ma piuttosto stimola gli alunni verso l’autonomia, il confronto e la solidarietà.

L’attività avrà una durata di circa tre ore e si svolgerà su fondo sterrato, di facile percorrenza, pianeggiante, individuato nella campagna di Bordano, tra campi erbosi, boschetti e frutteti. Una bellissima occasione per mettersi in gioco all’aria aperta!